LL
LL
e-mail: info@ieia.it
© 2019 ieia.it All Right Reserved
     
e-mail: info@ieia.it
© 2019 ieia.it All Right Reserved
     
{

facebook
twitter
linkedin
youtube
pinterest
instagram

Cerchi qualcosa in particolare?

01/08/2019, 12:40



#IOVADODALLOPSICOLOGO


 Scrivo questo post perché purtroppo mi sono resa conto che c’è tantissima ignoranza al riguardo...



Scrivo questo post perché purtroppo mi sono resa conto che c’è tantissima ignoranza al riguardo.
Quando informi qualcuno dell’idea di voler iniziare un percorso terapeutico oppure di una terapia in corso vieni automaticamente etichettato come "matto" o comunque "persona problematica".
 Facciamo un pò di chiarezza.
• Lo psicologo non prescrive farmaci, può consigliarti però attività ed esercizi che possono aiutare a rilassarti.
• Lo psicologo può darti consigli mirati per aiutarti ad affrontare certe situazioni.
• La terapia consiste nel suscitare emozioni positive, tranquillizzare la persona, darle quell’aiuto e quella sicurezza che purtroppo la società di oggi non riesce a trasmettere.
• Non tutti gli psicologi chiedono prezzi esorbitanti per ogni seduta e molto spesso il primo colloquio è gratuito. 
• Nei consultori familiari gestiti dalla ASL i colloqui con gli psicologi sono gratuiti per tutti gli under 25.
 Esiste un portale CNOP dove sono elencate tutte le figure professionali presenti nella tua città.

Viviamo in mondo caotico, dove vige la legge del più forte.Le persone emotive o comunque più fragili fanno spesso fatica ad inserirsi. Può capitare di sentirsi smarriti. E allora perché non chiedere aiuto? Perché aspettare che la situazione peggiori? Eppure più mi guardo intorno e più mi rendo corto che rivolgersi ad uno psicologo è un vero e proprio tabù: Chi ci va sta ben attento dal non dirlo in giro e chi ne avrebbe bisogno se ne tiene alla larga sapendo che verrebbe etichettato come "difettoso". C’è questa assurda convinzione di voler sembrare forti a tutti i costi.
Puoi essere la persona più allegra e positiva del mondo ma resti comunque umano, con le tue forze si ma anche con le tue debolezze... e non c’è assolutamente nessuna vergogna nel chiedere aiuto a qualcuno.

Io non mi nascondo,
io non mi vergogno,
#iovadodallopsicologo. 

Se pensi di aver bisogno di aiuto visita il sito CNOP
31/01/2019, 21:01



#FACCIAMOQUADRATO


 Ve la cavate con i ferri o l’uncinetto? Gli amici di Piccoli Giganti Onlus in collaborazione con il Centrodonna L.I.S.A. stanno raccogliendo dei quadrati 40x40cm...



Ve la cavate con i ferri o l’uncinetto?
Gli amici di Piccoli Giganti Onlus in collaborazione con il Centrodonna L.I.S.A. stanno raccogliendo dei quadrati 40x40cm. Potranno essere realizzati nella tonalità di rosso che preferite, l’importante è rispettare le dimensioni! 
I quadrati verranno poi cuciti assieme e sfileranno nel corteo dell’8 marzo, nel centro di Roma.
Ogni quadrato rappresenterà una donna vittima di violenza.
MI RACCOMANDO: I quadrati dovranno pervenire entro e non oltre la fine di febbraio o non faranno in tempo a cucirli insieme! Al termine della manifestazione, in cambio di un piccolo contributo, sarà possibile acquistarli.
L’intero ricavato sarà devoluto al Centro Donna L.I.S.A. che da più di 20 anni accoglie e aiuta le donne ad uscire da situazioni di violenza.
Grazie a chi vorrà partecipare!

LINK INIZIATIVA
01/01/2019, 01:01



BUON-2019!


 Il 2018 è stato un anno davvero tosto. Un anno paragonabile ad un boss finale di un qualche videogioco. E’ stato un anno di rinunce, di lacrime, di sacrifici, di speranza, di amicizie consolidate e di nuovi affetti. Ho iniziato il 2018...



Il 2018 è stato un anno davvero tosto. Un anno paragonabile ad un boss finale di un qualche videogioco. E’ stato un anno di rinunce, di lacrime, di sacrifici, di speranza, di amicizie consolidate e di nuovi affetti. Ho iniziato il 2018 con una challenge personale "Trovare ogni giorno un motivo per sorridere". Ogni giorno, per 365 giorni, ho scritto sul mio profilo personale (e su un diario cartaceo) un qualcosa per cui valesse la pena sorridere e salvare la giornata.Tra il lavoro di ufficio e i piccoli e grandi problemi quotidiani non è stato affatto semplice ma sono riuscita a portarla a termine, senza saltare neanche un giorno. Devo dirvi che è stata una bella avventura. Durante l’anno ho ricevuto davvero tanti consensi e spero, nel mio piccolo, di dare il via ad una vera e propria reazione a catena per l’anno appena iniziato! Ecco perché quest’anno voglio farvi un augurio diverso: Per questo 2019 vi auguro di trovare 365 motivi per sorridere! Un abbraccione stellare.


1238
Create a website